Dal giorno 8 ottobre 2020 mascherine obbligatorie sia al chiuso che all’aperto

In virtù di un Decreto Legge approvato dal Consiglio dei Ministri

Dal giorno 8 ottobre 2020 mascherine obbligatorie sia al chiuso che all’aperto

Dettagli della notizia

Proroga dello stato di emergenza, a seguito della necessità del contenimento del contagio da Covid-19, fino al 31 gennaio 2021. È quanto deliberato dal Consiglio dei Ministri nella seduta del 7 ottobre 2020.

La stessa assise ha approvato, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, e del Ministro della Salute, Roberto Speranza, il Decreto Legge ‘Misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta Covid, nonché per l’attuazione della direttiva (Ue) 2020/739 del 3 giugno 2020’.

Il Decreto, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 7 ottobre 2020 è in vigore a partire dall’8 ottobre 2020. Lo stesso Decreto proroga al 15 ottobre 2020 le misure contenute nel precedente Dpcm del 7 settembre 2020.

Importante è l’introduzione, sempre in virtù del Decreto Legge in vigore dall’8 ottobre 2020, dell’obbligo di indossare le mascherine sia all’aperto che al chiuso, in tutti i luoghi diversi dalle private abitazioni.

Tali obblighi vengono meno solamente nei casi in cui, sia al chiuso che all’aperto, sia garantito in modo continuativo l’isolamento rispetto alle persone non conviventi.

Le Regioni, nei limiti delle proprie competenze e di quanto previsto dal decreto legge numero 33 del 2020, possono introdurre temporaneamente misure anche più restrittive, nel rispetto dei criteri previsti dai Dpcm.

 I cittadini hanno l’obbligo di portare sempre con sé i dispositivi di protezione delle vie respiratorie.

In virtù di quest’ultimo Decreto Legge, per portare degli esempi concreti, diventa obbligatorio avere sempre a portata di mano la mascherina, indossandola ogni volta in cui ci si trovi vicino a una persona non convivente. Alla fermata e a bordo dei mezzi pubblici è obbligatorio tenere coperti naso e bocca, così come vige l’obbligo di portare la mascherina, anche in auto, se ci si trova a bordo con persone non conviventi.

Se si va al bar, la mascherina può essere abbassata, fermo restando il mantenimento della distanza interpersonale, solo per il tempo necessario alla consumazione, mentre al ristorante può non essere utilizzata solamente se si è seduti al tavolo, che deve essere opportunamente distanziato da quello degli altri avventori. È sempre obbligatoria nei negozi.

Non va utilizzata se si pratica attività sportiva, a condizione che si possano mantenere, in questo caso, almeno due metri di distanza da altre persone. È obbligatoria anche negli uffici, con la sola eccezione permessa nel caso in cui si lavori in assenza di altri utenti o colleghi.

Tutti devono usare la mascherina, dai 6 anni in su, a meno che non presentino patologie che non ne consentano l’utilizzo.  

(Nella foto, tratta dal sito del Ministero della Salute, il Ministro Roberto Speranza)

Immagini della notizia

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su