Indetto l’avviso pubblico ‘E-state ancora’: domande entro il 27 ottobre 2021

Per la presentazione di proposte progettuali relative al potenziamento dei servizi socioeducativi territoriali

Indetto l’avviso pubblico ‘E-state ancora’: domande entro i...

Dettagli della notizia

È stato approvato con delibera di giunta comunale numero 179 del 12 ottobre 2021 l’avviso pubblico indetto al fine di sostenere le famiglie, attraverso l'offerta di opportunità educative rivolte ai figli. A questo scopo, il Dipartimento per le politiche della famiglia, le Regioni, l'Anci e l'Upi, hanno ripartito la somma di 135 milioni di euro del Fondo per le politiche della famiglia per l’anno 2021, risorse incrementate dall'articolo 63, commi da 1 a 4, del decreto-legge 25 maggio 2021, n.73.

Tale somma è destinata al finanziamento delle iniziative dei Comuni, da attuare nel periodo 1 giugno - 31 dicembre 2021 - anche in collaborazione con enti pubblici e privati - di potenziamento dei centri estivi, dei servizi socioeducativi territoriali e dei centri con funzione educativa e ricreativa destinati alle attività dei minori.

Il Comune di Casamassima, pertanto, intende finanziarie 6 proposte progettuali promosse dai soggetti di cui all’articolo 5 dello stesso avviso pubblico (che si riporta integralmente tra gli allegati in questa stessa pagina) nel settore educativo, ricreativo e dell’inclusione sociale dei minorenni.

In questo modo l’amministrazione comunale intende contrastare la povertà educativa, aumentando le opportunità culturali e socio-ricreative dei minori, garantendo ai minorenni residenti nel comune lo svolgimento in sicurezza di attività extrascolastiche di natura ludica, culturale, educativa e sportiva, in conformità con le misure di prevenzione sanitaria e di mitigazione del rischio Covid-19, indicate nelle Linee Guida del Dipartimento della Famiglia. Le proposte progettuali dovranno afferire ad una delle seguenti aree, in ragione della natura prevalente delle attività:

  1. Sport e Giochi (attività sportiva individuale, di squadra, giochi da tavola e altro);
  2. Espressione (per esempio teatro, lettura, scrittura creativa);
  3. Arte (pittura, scultura, fumetto, ecc.);

Inoltre ogni proposta progettuale dovrà possedere le seguenti caratteristiche:

  • Avere come destinatari almeno 10 soggetti minorenni (0-17 anni) la cui partecipazione sarà concordata con il servizio Socioculturale dell'Ente; 
  • Le attività programmate dovranno essere coerenti con l’area per la quale il progetto è candidato;
  • le prestazioni dovranno essere state realizzate prevalentemente nel territorio del Comune di Casamassima ed in ogni caso in strutture che siano conformi alle norme vigenti in materia di igiene e sanità, sicurezza degli impianti ed accessibilità e che siano effettivamente nella disponibilità del soggetto proponente (titolo di proprietà, locazione, concessione, ecc…);
  • La proposta progettuale deve ragionevolmente concludersi entro il 31 dicembre 2021;
  • Le proposte presentate dovranno prevedere un impegno minimo di 4 attività, in date e orari in conciliazione con l’attività scolastica;
  • Le attività dovranno essere state programmate secondo il documento aggiornato “Linee guida per la gestione in sicurezza di attività educative non formali e informali, e ricreative, volte al benessere dei minori durante l'emergenza COVID-19”, emanato dal Ministero della Salute di concerto con il Ministero per le Pari opportunità e la famiglia;
  • Tutte le operazioni dovranno svolgersi con la garanzia del rispetto della privacy ai sensi della legge italiana (D.Lgs. 196/2003) e del GDPR (regolamento U.E. n° 2016/679);

Per l’intervento sono stanziati 30.000 euro, a valere sul finanziamento nazionale di cui all’art. 63 del D.L. n. 73 del 25 maggio 2021. La somma sarà equamente ripartita tra le 3 aree summenzionate, con il conseguente finanziamento di 2 progetti per area, per un massimo di 5.000 euro ciascuno.I soggetti interessati a presentare la propria proposta progettuale devono essere, al momento della candidatura, in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere soggetti del Terzo Settore qualificati come da D.Lgs 117/2017 o Comunità Ecclesiastiche, e comunque non aventi scopo di lucro, che normalmente operano o hanno operato sul territorio comunale con attività specifiche in ambito educativo, ludico-ricreativo, socio-culturale e sportivo o essere servizi socio educativi o centri con funzione educativa/ricreativa, autorizzati al funzionamento ai sensi del R.R. n. 4/2007 in applicazione della legge regionale n° 19 del 10 luglio 2006 – “Disciplina del sistema integrato dei servizi sociali per la dignità e il benessere delle donne e degli uomini di Puglia o essere un altro soggetto che persegua finalità educative/ricreative e/o sportive socioculturali a favore di minori, anche attraverso l'organizzazione di attività estive.
  • Essere in possesso di adeguata polizza assicurativa infortuni ai minori iscritti e agli operatori e per la responsabilità civile verso terzi.
  • non essere nelle situazioni di esclusione di cui all’art.80 del d.lgs. n° 50/2016 e s.m.i;
  • inesistenza delle cause ostative di cui al D. Lgs. N° 151/2011 (disposizioni antimafia), nonché inesistenza di ogni altra situazione che determini l’esclusione dalle procedure selettive e/o l’incapacità a contrarre con la Pubblica Amministrazione.
  • essere in regola con le norme in materia di prevenzione, protezione e sicurezza del lavoro contenute nel Testo Unico n° 81/2008;

E’ auspicabile che le proposte progettuali siano supportate da reti di partenariati pubblici e privati funzionali allo svolgimento delle attività, individuando nel soggetto firmatario dell’istanza, il capofila della proposta progettuale, nonché referente per l’Ente.

Per partecipare alla selezione, i soggetti proponenti dovranno predisporre e inviare la domanda (ALL. 1) e Proposta Progettuale (ALL. B) corredata della seguente documentazione:

  • Statuto e Atto Costitutivo
  • Curriculum associativo con particolare riferimento alle attività svolte negli ultimi 36 mesi

A pena di irricevibilità, la proposta progettuale dovrà essere inviata esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica certificata servizisociali.comune.casamassima@pec.it entro le ore 24.00 del giorno  27ottobre 2021.

L’oggetto della Pec deve contenere la seguente dicitura: “E-STATE ANCORA” AVVISO PUBBLICO per la per la presentazione di proposte progettuali per il potenziamento dei servizi socioeducativi territoriali – AREA A/B/C.

Le domande provenienti da caselle di posta non certificata non verranno prese in considerazione. Con la partecipazione alla presente procedura, i soggetti proponenti autorizzano il Comune di Casamassima ad utilizzare, per ogni comunicazione, il medesimo mezzo utilizzato per l’invio della domanda con piena efficacia e garanzia di conoscibilità degli atti trasmessi da parte degli stessi.

Saranno escluse le domande:

  1. pervenute oltre il termine di scadenza;
  2. mancanti di tutte o parte delle informazioni richieste dal presente Avviso;
  3. che presentino un piano finanziario superiore a 5.000 euro.

La presente procedura è gestita dal Comune di Casamassima. Il responsabile del procedimento è Teresa Massaro, responsabile del servizio socioculturale del Comune di Casamassima.

Sarà possibile inviare eventuali richieste di chiarimento sulle modalità di partecipazione, scrivendo all’indirizzo email francesco.fasiello@comune.casamassima.ba,it o contattando il numero 080-65.30.154. 

Immagini della notizia

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO