Gelo e neve danneggiano l’agricoltura: chiesto lo stato di calamità

L’assessore Gino Petroni scrive in Regione a seguito del maltempo

Gelo e neve danneggiano l’agricoltura: chiesto lo stato di calamità

Dettagli della notizia

Un inizio di primavera caratterizzato da vento, neve e freddo intenso. Con conseguenti e ingenti danni alle colture. Una situazione, questa, che ha spinto l’assessore all’agricoltura Gino Petroni e l’intera amministrazione comunale a rivolgersi alla Regione per chiederle di mettere in atto tutte le azioni e gli interventi utili all’attività produttiva, con conseguente richiesta dello stato di calamità naturale.

È stato proprio l’assessore Petroni a prendere carta e penna per segnalare “i gravissimi danni subiti dalle produzioni agricole del territorio , in particolare olive, uva da vino e da tavola, ciliegie, mandorle, albicocche e colture orticole, che sono state duramente danneggiate dalle fortissime gelate del 23, 24 e 25 marzo 2020”.

“L’ondata di maltempo – ha scritto l’assessore all’agricoltura – è stata molto intensa nel sudest barese e in agro di Casamassima, con danni enormi, che vedono adesso pregiudicati la quantità e la qualità dei prodotti, con conseguenze gravissime sulla produzione e l’economia del territorio. Adesso è opportuno procedere all’accertamento dei danni derivanti dal maltempo, che hanno colpito il settore agricolo in un periodo già di forte incertezza dei mercati. Incertezza che contribuisce a disegnare un quadro disastroso con danni irreparabili soprattutto per le colture già in fase di avanzata fioritura. La richiesta dello stato di calamità naturale, o di eventi eccezionali, è dunque condizione necessaria per consentire ai nostri agricoltori di accedere ai benefici economici previsti, in particolare per le tipologie di intervento ammissibili al ‘Fondo di solidarietà nazionale’. Si auspica che l’intervento venga istituito in tempi significativamente brevi, accertando in modo puntuale l’entità dei danni e la consequenziale richiesta di stato di calamità al Ministero”.

Immagini della notizia

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su