Coronavirus: attivo, già dal 20 marzo scorso, il ‘Nucleo di fragilità’

Si tratta di un servizio d’ascolto telefonico per famiglie o persone sole

Coronavirus: attivo, già dal 20 marzo scorso, il ‘Nucleo di fragilità’

Dettagli della notizia

Per contrastare la crescita delle fragilità e dei problemi di famiglie o persone sole, in presenza di un evento assolutamente imprevisto ed imprevedibile come quello che stiamo vivendo legato all’emergenza Coronavirus, è attivo il ‘Nucleo di fragilità’.

In osservanza del decreto ‘Cura Italia’ del 17 marzo 2020, infatti, i servizi forniti alle famiglie attraverso i Centri aperti polivalenti (Cap), attivi sui nostri territori, sono stati trasformati in servizi telefonici di supporto educativo, informativo e psicologico. Questi stessi servizi sono già attivi dal 20 marzo scorso.

“In questo momento di fragilità – spiega il sindaco, Giuseppe Nitti – ciascuno di noi può provare smarrimento o timore. Ma non siamo soli. È infatti attivo a Casamassima (346.36.30.274, ndr), dal lunedì al sabato – dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18 – un servizio di ascolto gratuito rivolto a famiglie o persone sole”.

Lo stesso servizio è attivo anche nei comuni di Gioa, Turi e Sammichele. Per usufruirne comporre i numeri indicati nella locandina accanto, relativamente ai paesi di riferimento. 

Immagini della notizia

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su